Fino a non molti anni fa si sentiva parlare del Black Friday solo come curiosità proveniente dagli States. Oggi, complice anche la crescita esponenziale dello shopping online, la situazione è completamente diversa, il black day si attende con ansia già dai primi di novembre e spesso i grandi marchi ne approfittano per fare intere settimane di sconti.
Delle origini però, in effetti, si conosce ancora poco. 

 

Il primo Black Friday risale al lontano 1924, quando la famosa catena statunitense Macy’s, nata nel 1858, organizza una parata a New York il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento, con lo scopo di festeggiare l’inizio del periodo natalizio. Pian piano questa usanza si è mantenuta nel tempo coinvolgendo sempre più attività commerciali fino ad arrivare all’esplosione totale negli anni ’80, grazie all’economia rampante degli Stati Uniti di Ronald Regan. 
Per quanto concerne il termine Black Friday invece, le origini sono da attribuire alla polizia di Filadelfia che, negli anni ’60, lo ha utilizzato per indicare il giorno dopo il Ringraziamento durante il quale si svolse il tradizionale incontro di football Army vs Navy, vale a dire Esercito contro Marina. La partita richiamò in città migliaia di tifosi congestionando di conseguenza il traffico; così la polizia che si trovò a fronteggiare non pochi problemi, iniziò a riferirsi a quella giornata parlando, appunto, di venerdì nero

 

In seguito, molto probabilmente proprio negli anni ’80, i commercianti hanno iniziato attraverso l’espressione Black Friday a far riferimento ai bilanci in attivo legati alla giornata e quindi a donare al termine la connotazione positiva che tutti conosciamo. 

Anche in Italia, come nel resto d’Europa, il settore più interessato dalla pioggia di sconti è da sempre quello tecnologico, sia nei negozi fisici che soprattutto online. 

Non ci resta che tener pronto il portafogli, siete d’accordo?